Masterizzare i pacchetti più usati con APTonCD

Sarebbe bene avere sempre a disposizione i programmi che riteniamo più importanti e che usiamo spesso, specialmente nel caso non avessimo una connessione per prelevare questi pacchetti. E’ stata rilasciata da poco un’applicazione che ci viene in soccorso in questi casi: APTonCD.
Come si può intuire dal nome, l’applicazione è per tutte le distribuzioni che usa APT come gestore di pacchetti, quindi Debian e tutte le Debian based.

Il programma è presente nel repository di Ubuntu Feisty e in quello di Debian testing; se non fosse disponibile nella vostra distribuzione, potete comunque scaricarlo qui.

Lanciamo il comando
aptoncd
dal terminale per avviare l’applicazione.
Ci troveremo di fronte ad una schermata come questa:


Scegliamo Crea APTonCD. Il programma a questo punto cercherà tutti i programmi presenti nella cache. Ogni volta che installiamo un programma, infatti, questo rimane nella cache di APT fino a che non siamo noi stessi ad eliminarlo tramite apt-get clean.

C’è però una possibilità di includere pacchetti in APTonCD senza installarli sulla nostra distro. Basta digitare nel terminale
apt-get -d install nomepacchetto
per scaricare il pacchetto senza installarlo; in questo modo sarà presente comunque nella cache.

Nella schermata dopo il caricamento della cache abbiamo tutte le informazioni di cui c’è bisogno: quali pacchetti verranno masterizzati, le dimensioni totali e il numero dei pacchetti, oltre alla possibilità di scegliere di quale supporto (CD o DVD) fare uso e di aggiungere altri pacchetti presenti sul nostro hard disk clickando su Aggiungi pacchetto….

Una volta scelto il nome dell’immagine, clickiamo su OK. APTonCD creerà ora un .iso che andremo poi a masterizzare.
Creato il cd, per utilizzarlo come repository locale basta aggiungere al nostro sources.list questa riga
deb cdrom:[nome_immagine]/ /

4 Risposte

  1. Non ricordo bene, ma io tenevo tutti i pacchetti scaricati in una directory, m’ero fatto uno script per creare packages.gz e mi pare basti e avevo aggiunto la directory in sources.list.
    Non basta fare lo stesso col CD?

    Ciao.

  2. P.S. Ho visto l’altro tuo post, quello su packages.gz, ed è esattamente quello che facevo (Dio quanto sono arruginito! Si parla dei tempi in cui woody era ancora testing…).
    Ciao.

  3. @ mamozzi: utilizzare un programma così intuitivo però penso sia il modo migliore per gli utenti agli inizi :) .

  4. Se volessi fare una cartella di rete con tutti i pacchetti deb che scarico per non scaricarli su ogni postazione come dovrei procedere? cosa devo mettere in sources.list?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: