Colin Walters sul Desktop Online di Fedora 8

Sempre più utenti fanno uso di applicazioni online che stanno via via diventando valide alternative ai più avanzati software tradizionali. Stiamo parlando di applicazioni come i servizi di posta di Yahoo! Mail e GMail, ma anche della novità di quest’anno, Google Docs. Queste applicazioni hanno il pregio di essere avviati senza installazione e di poter essere utilizzati su qualsiasi postazione, a patto che sia disponibile una connessione ad internet. Sono strumenti che fanno della semplicità d’uso e dell’immediatezza la loro forza, ed è per questo che sono a volte preferiti (quando non si hanno particolari esigenze, ovviamente) alle normali applicazioni su hard disk; sono questi i motivi che hanno spinto gli sviluppatori di GNOME e Big Board a dare forma all’idea dell’Online Desktop.

Uno di questi sviluppatori è Colin Walters al quale sono state rivolte alcune domande su questo progetto dal team del Fedora Project. L’intervista è disponibile a questo indirizzo.

E voi, cosa ne pensate? E’ un’idea che potrebbe non proprio modificare, ma dare un senso diverso all’idea di Desktop? O va considerato solo come un progetto che rimarrà tale, senza futuro?

Nuova pagina “Il tuo spazio”

Sul blog è ora presente una nuova pagina. Nasce per il fatto che ci sono giorni (come questo), che non ho idee, o semplicemente scarseggia il materiale (poche notizie, articoli…), e anche per dare spazio a nuovi scrittori. Vi rimando all’indirizzo della pagina per tutte le spiegazioni: Il tuo spazio.

P.S.: Si accettano suggerimenti per il nome della pagina, perchè quello attuale fa davvero pena :) .

CC e GPL, quando non è un software a dover essere licenziato

Vi invito a leggere questo interessante articolo che valuta i limiti delle due licenze Creative Commons e General Public License quando si fa uso di queste per licenziare audio, immagini, video ed altro, ossia quando non è un software a dover essere licenziato.

Creative Commons Logo .

 

Una parte molto interessante dell’articolo è la non-compatibilità della CC-BY-SA con la GPL.

Continua a leggere

Repository per i giochi Loki

I ragazzi di Tux Games hanno aperto un repository che contiene vecchi giochi  per Windows di cui è stato fatto il porting dalla Loki Software.
Il repository contiene demo e updates; al momento sono 15 i giochi presenti in versione demo e 22 updates.
I più nostalgici, che vogliono immergersi nei giochi del passato, possono trovare il repository a questo indirizzo.

[via: Phoronix]

Google prova “MyWorld”. Forse un Second Life “pulito”?

Ci sono stati vari rumors sull’eventuale nuova applicazione di Google di un mondo virtuale rivale a quello di Second Life. Attualmente l’azienda sta collaborando con la Arizona State University, con la quale ha già testato vari programmi, come GoogleApps, Google Earth ed altri.
Gli studenti dell’Università sono stati sottoposti ad un questionario su un prodotto che verrà lanciato quest’anno da una “major Internet company”; le domande riguardavano il rapporto degli studenti con il social networking, i video games e, inoltre, se essi disponessero di un account Gmail. Il tutto lascia intendere che probabilmente i rumors sono fondati.
Il software dovrebbe essere una sorta di mondo virtuale in cui vivere, e si presenta come una evoluzione di Google Earth. Dovrebbe essere un mondo più vivibile rispetto quello di Second Life, senza denaro, elementy fantas, sesso ed altro. Un mondo forse dedicato più all’esplorazione del globo, che ad interessi economici.

[via: Ars Technica]

D-Box

Ricevo da Federico Pietta e pubblico:

Ciao ti mando questa email perchè leggo spesso il tuo blog e visto che qualche giorno fa ho ufficialmente aperto un progetto a mio avviso molto utile e bello per linux, sicuramente mancava, e speravo che tu potessi darci un’occhiata e dirmi che ne pensavi e magari farlo conoscere un po al vasto mondo del pinguino italiano.
ciao e grazie dell’attenzione.

Si tratta di un nuovissimo progetto che intende essere un punto di ritrovo per sviluppatori che intendono promuovere un loro software o collaborare allo sviluppo di quelli già esistenti. E’ nuovo e al momento ospita un solo progetto, ma voglio comunque segnalarvelo, tutti hanno bisogno di una possibilità!
E poi potrebbe essere il momento di spolverare le mie conoscenze di Python :P .
Questi i link del progetto: dbox.altervista.orgd-box.135.it .

Priorità dello sviluppo di KDE 4

Sul blog di Sebastian Kügler (sviluppatore KDE) è apparsa la lista pubblicata dal KDE Release Team che ci segnala le priorità per lo sviluppo di KDE 4:

  • Workspace Plasma
  • Color configuration (I understand this is already in)
  • Oxygen style (More help is need in polishing)
  • Konqueror
  • Dolphin
  • KMail
  • Kate
  • Printing (i.e. kprinter)
  • Sound

Il “beta cycle” continuerà fino a quando il codice di questi componenti non sarà perfettamente funzionante. Una volta portati a termine questi obiettivi principali saremo davvero vicini alla release finale di KDE 4 :) .