Nel 2008 il successore di BitTorrent (e sarà open!)

Il famoso tracker di BitTorrent The Pirate Bay ha annunciato di stare lavorando ad un progetto che probabilmente nel 2008 sostituirà BitTorrent. Il motivo principale sembra essere la propensione della BitTorrent Inc. (azienda che gestisce lo sviluppo dell’appena citato programma) verso una politica closed-source, blindando le ultime porzioni di codice aggiunte al protocollo.
Continua a leggere

Cosa ci attende (e cosa vorrei) dalla Hardy Heron

Come penso molti sapranno, la prossima versione di Ubuntu sarà la Hardy Heron 8.04, una Long Term Support, ossia avrà supporto a lungo termine. Sono stati da poco aperti gli archivi per questa nuova release, ed inoltre è presente una roadmap di quello che si prospetta per la nuova release.

Al momento si tratta di una sorta di “dichiarazione di intenti” :D . Nulla è stato fissato come milestone per la prossima versione; partendo da queste premesse, potete consultare la roadmap delle implementazioni previste.
Continua a leggere

Nuovo PC… e iLLusion’ bloG diventa a 64bit!

Vi ho parlato già del mio recente acquisto… ma ancora non ve l’ho mostrato! Ecco i componenti principali:

  • King plus midi tower grey 500W
  • Modulo DIMM 1GB DDR2 800Mhz (PC6400) (2 pezzi)
  • Maxtor 80GB SATA2 2MB
  • Asus Nvidia GF8800GTS 320M DDR3 HDTV DualDVI
  • AMD Athlon64 X2 6000+ (Socket AM2) + ventola
  • ASUS M2N-E SLI AM2 NF500SLI SATA2 RaidGlan 2X

Ovviamente ci sono anche lettore e masterizzatore CD/DVD e un hard disk da 160GB che già avevo.
Come potete notare, il processore è un Athlon64, quindi ho installato la versione di Ubuntu dedicata a queste architetture. D’ora in avanti, perciò, aspettatevi guide (soprattutto tips&tricks penso) anche per le versioni a 64bit, oltre che per quelle a 32bit.

Ah, se qualcuno avesse dei dubbi… tutto l’hardware è riconosciuto e funzionante in un modo, oserei dire,  eccellente :) .

Ubuntu su Famiglia Cristiana

Apprendo dalla mailing list del Gruppo Promozionedi Ubuntu (grazie a Dario Cavedon) della pubblicazione di un articolo relativo ad Ubuntu su Famiglia Cristiana.
La comparsa di articoli simili su riviste di tale importanza non può che far piacere; l’articolo è stato scritto da Federico Polvara, che lo ha anche inserito sul suo blog.
Un ringraziamento a nome di tutta la comunità :) .

Fine settimana con la comunità di Ubuntu [Open Week]

Questa settimana si è svolto l’Ubuntu Open Week. Si tratta di una serie di incontri la cui partecipazione è aperta a tutti. Ogni giorno ci sono interessanti argomenti all’ordine del giorno in cui si pò parlare non solo con la comunità di tutto il mondo di Ubuntu, ma anche con alcuni tra i più importanti siluppatori di Ubuntu.

Il fuso orario non è molto favorevole a noi, perciò considerato che il fine settimana si va a dormire tardi, e considerando le al quanto uggiose giornate autunnali, potete dare un’occhiata al calendario e vedere quali programmi sono in lista, in modo da potervi partecipare.
Le discussioni si terranno nel canale #ubuntu-classroom sul server irc.freenode.net.
Potete consultare le discussioni delle precedenti sessioni nella pagina dedicata ai log.

Chiedi agli sviluppatori i driver per la tua periferica non supportata

Greg Kroah-Hartman è uno sviluppatore Linux che lavora a tempo pieno al progetto “Linux Driver Project“. Questo gruppo conta più di 300 sviluppatori che lavorano per la realizzazione di driver per periferiche non supportate da Linux.
Sebbene sembra logico pensare che loro abbiano molto lavoro da fare, considerate i milioni di periferiche sul mercato, al momento non hanno idea su quali driver lavorare. Per questo motivo, Kroah-Hartman chiede a noi utilizzatori di sistemi operativi GNU/Linux di quali driver abbiamo bisogno.
Potete infatti segnalare la vostra periferica per la quale non vi sono driver a questo indirizzo.
Una grande partecipazione potrebbe far succedere qualcosa tra le aziende produttrici di hardware, magari una collaborazione con lo stesso Linux Driver Project… impossible is nothing :P .

[via: DesktopLinux.com]

Un BIOS Open Source per le GPU ATI

AMD fa sentire ancora la sua voce a favore dell’Open Source. Dopo il primo rilascio per le specifiche per i driver dei chip RV630 e M56, adesso l’opera di reverse engineering si fa più “ambiziosa”.

Continua a leggere