Rifletto TV, tanti programmi, e in italiano!

Voglio segnalarvi un ottimo progetto italiano che consente di vedere programmi in streaming: Rifletto TV.

 

Il sito offre ben 8 canali tematici (oltre ad una serie di format creati – da quel che ho capito – dallo staff del sito) dove, tra gli altri, mi hanno colpito i due che trasmettono documentari e film. Si tratta infatti di video di qualità sia dal punto di vista dei contenuti sia per quanto riguarda proprio la risoluzione dei video.
E’ un progetto italiano e come tale suppongo non abbia enormi budget garantiti; è comunque un bel servizio e sta a noi utenti italiani – e non solo – spargere la voce :) .

Annunci

Il nuovo film di Futurama… addirittura su OSNews!

Consultando le varie news dal mio feed reader ho trovato qualcosa di insolito: un articolo comparso su OSNews sul nuovo DVD del film della famosa serie animata Futurama! Potete leggere voi stessi l’articolo a questo indirizzo.
Ora mi chiedo però cosa ci faccia su un sito che è il punto di riferimento per molti appassionati dell’open source, me compreso :P .

Ad ogni modo, gustatevi questo trailer di “Futurama: Bender’s Big Score”:

Laptops costosi: bene Linux, male Vista

Quest’anno c’è stato un grande successo per i laptop – ed in generale, per i PC – a basso costa. Il problema che tutta via è sorto è che mentre grazie a sistemi GNU/Linux spesso le aziende e i privati riescono a mantenere elevate prestazioni a prezzi ragionevoli, potendo risparmiare sul costo del sistema operativo e dare maggior rilievo alla componente hardware.
Se però il sistema operativo si chiama Vista, come potrete ben capire, il discorso cambia.
Questo è quanto si evince da questo articolo di eWeek.
Considerando che alcune aziende, come l’HP, si stanno ormai chiaramente concentrando moltissimo nell’ambiente portatile rispetto ad altro hardware, penso che la situazione sia da prendere al volo ed invitare altre aziende a seguire DELL nella distribuzione di notebook con sistema GNU/Linux preinstallato.
Speriamo quindi nella diffusione di altri articoli come Dell inizia oggi a vendere PC con Ubuntu 7.04, e che si muova qualcosa anche per i PC fissi.

La risposta della GNOME Foundation sull’OOXML

Ricorderete la vicenda (ancora non conclusa) riguardo il formato Microsoft OOXML e la prima bocciatura di questo da parte dell’ISO (cfr. Arrivano le votazioni: OOXML non è ISO, per ora) .
La posizione di GNOME riguardo la vicenda ha sempre destato sospetti, soprattutto dopo le parole di de Icaza, che definiva l’OOXML a superb standard.
Il tutto nasce da una richiesta di Jody Goldberg alla fondazione di poter continuare a lavorare sul ECMA TC45-M; in parole spicciole è solo una pretesa per destare sospetti su GNOME, dato che nella fondazione di quest’ultima si stava sviluppando un software che supportava anche il formato Microsoft: di conseguenza, la Foundation era stata accusata di agevolare in questo modo l’approvazione del formato da parte dell’ISO.

A questo indirizzo è disponibile l’annuncio.

[via: Linux.com]

Vita “intasata”

In questo momento sono pieno di ingorghi che entro Mercoledì spero dovrei rimuovere. E poi le notizie sull’open source sembrano esseri congelate con questo freddo autunnale.

Stay tuned!

Oxygen, batteria con stile… o quasi

Sono state avanzate alcune proposte riguardo l’icona dello stato della batteria in stile Oxygen. Le idee non mancano, ma devo dire che sinceramente non me ne attrae nessuna, giudicate voi stessi:

battery-panel.png

Clicca per ingrandire

Per quanto riguarda invece l’aspetto generale di Plasma per il momento sospendo il giudizio, anche se sembra diventare ogni giorno più “intrigante”.

[via: Sebastian Kügler]

Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus

Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus“, è questo l’esametro con il quale si conclude “Il nome della rosa“.
Oggi era il giorno ideale per portare a termine la lettura di questo a dir poco affascinante romanzo: Sabato pomeriggio e poco lavoro da fare per il Lunedì seguente.

Descrivere questo romanzo è davvero impresa ardua, anche definirlo “romanzo” sembra porre dei limiti a questa bellissima opera.

La trama in breve
Cercherò di spiegare in breve la trama della prima parte del libro in modo da non svelarvi il resto.
Il romanzo è ambientato nel Medioevo; Adso de Melk, novizio benedettino, si reca insieme al suo maestro Guglielmo da Baskerville in un monastero benedettino dove si incontreranno due legazioni, l’una sostenitrice delle tesi pauperistiche e alleata dell’Imperatore, l’altra rappresentante la curia papale (che a quei tempi, ricordiamo, era insediata ad Avignone). L’incontro avverrà appunto nell’abbazia, dove stanno accadando fatti strani e l’Abate incarica Guglielmo di fare luce su questi fatti in modo che l’incontro tra le due legazioni potesse avvenire.

Consiglio questo libro a tutti: tratta una miriade di temi, anche se in breve (è pur sempre un giallo). Per questo tra l’altro lo consiglio in particolar modo ai miei coetanei dato che sono argomenti già studiati a scuola e questo rende più comprensibile e facile la lettura.