UbuntuSemplice – Trovare aiuto in Internet

Prendo spunto dall’articolo di Lazza e vi rigiro l’ “appello”.

Se qualcuno di voi ha suggerimenti riguardo il Capitolo 7, curato da me, lo scriva nei commenti.
Tengo a precisare che non sono uno sfaticato come Lazza (scherzo :P) ed il mio capitolo l’ho finito un mese e più fa :D .

Annunci

Audio assente su scheda CM6501 integrata in ASUS M2N-E SLI

Sul mio nuovo PC è montata questa scheda madre; se anche voi avete problemi di audio assente, sappiate che potete risolverlo con questi semplici passaggi (in Ubuntu):

  1. Andate in Sistema –> Preferenze –> Audio
  2. Nella scheda Dispositivi e impostate i parametri di riproduzione con USB Audio:

Buon ascolto!

Struttura e gerarchia delle directory su file system GNU/Linux

Ricordo che quando anni fa installai la mia prima distribuzione GNU/Linux, una delle prime cose che notai era la struttura del file system. Subito mi interessai a questo strano modo (strano per un utente proveniente da s.o. Windows) in cui era strutturato, ma ben presto scoprii che era tutt’altro che strano: era il modo più logico per l’organizzazione delle directory.

> Struttura delle directory
Nei sistemi operativi GNU/Linux tutti i file e le directory sono contenuti nella directory root e viene indicata dal simbolo “/”. Questa directory è detta anche directory radice; possiamo considerare, infatti, il file system come un albero, che inizia dalla radice (root directory) e che si divide nei vari rami nodi, che sarebbero le directory che andremo a considerare.

Esempio del contenuto della directory “/” in Ubuntu.

> Gerarchia e funzione directory standard Continua a leggere

Ubuntuclips, howtos for human beings

Leggo dalla mailing list del Gruppo Traduzione di un suono sito, ubuntuclips.org. Il sito offre un servizio simile a quello di Ubuntu Screencast, ossia raccoglie degli howto in forma di video.

Non so che bisogno c’era di creare un altro servizio con le stesse funzioni e creare così due archivi separati di howto, invece di uno e ben fornito.

Software per musicisti – Parte 1: Accordatori

Eccoci all’inizio di una nuova rubrica. Tratteremo software per musicisti per l’uso professionale e non.
In questo capito prendiamo in considerazione un accordatore, Lingot. Se non avete un buon orecchio o siete semplicemente pigri, ecco il programma che fa per voi :) .

>> Lingot

Lingot è un accordatore semplicissimo da usare. E’ presente nei repository di Ubuntu, quindi per installarlo basta digitare nel terminale
sudo apt-get install lingot
Una volta installato possiamo lanciarlo dal terminale con il comando lingot.
Basta collegare lo strumento al computer o avvicinarlo al microfono per accordare lo strumento; come potete vedere nell’immagine sopra, per una buona accordatura bisogna che la lancetta si trovi nella zona verde al centro.

————
Se conoscete altri accordatori segnalatemeli nei commenti.

GShutdown e spegnimento automatico da terminale

In questa mini-guida ci occuperemo di come spegnere in modo automatico il computer, riavviarlo o terminare la sessione corrente.

>> GShutdown
Esiste un semplice programma che ci consente di organizzare lo shutdown in modo veloce. Per installarlo basta digitare nel terminale
sudo apt-get install gshutdown
Una volta installato, il programma può essere lanciato da Applicazioni –> Accessori –> GShutdown.

Come potete vedere abbiamo tutte le opzioni che ci occorrono: Turn off the computer (Spegni il computer), Restart computer (Riavvia il computer) e End current session (termina la sessione corrente).
Nella parte superiore del programma invece possiamo decidere a che ora di che giorno avverrà l’azione scelta (At date and time) oppure quanto tempo dovrà trascorrere prima di effetuare l’azione (Time from now).
Una volta impostato il programma secondo le nostre esigenze, clickiamo su Start.

>> Da linea di comando
Il comando che andremo ad utilizzare è shutdown.
Spegnimento immediato
shutdown now
Spegnimento ad una determinata ora
shutdown hh:mm
sostituendo hh alle ore e mm ai minuti.
Spegnimento dopo un determinato numero di minuti
shutdown +m
Sostituendo a m il numero di minuti.
Opzioni
Ci sono varie opzioni possibili, le più importanti sono -h e -P che servono per mettere in stato di halt il computer e per togliere la corrente.
Per spegnerlo alle 19:00 ad esempio, digitiamo
shutdown -hP 19:00

Da Windows a Linux – Guida per i nuovi utenti

>> Parte 1 – Introduzione

Questa guida è destinata a tutti gli utenti Windows che più volte sono stati tentati dall’idea di passare ad un sistema operativo GNU/Linux e che più volte vi hanno rinunciato, forse perchè impauriti da quelli che io definisco i “falsi miti su Linux”, ossia tutte quelle dicerie dettate dall’ignoranza (da non prendere come una offesa) in materia, e spesso anche dalla poca esperienza degli utenti, e proprio a questi vorrei destinare questa guida. Non temete, non pensate che GNU/Linux sia un sistema operativo per esperti; ogni giorno nuovi utenti scoprono che è facile almeno quanto Windows, ed in alcuni casi anche di più.

Leggi il resto della guida nella pagina dedicata nel blog.